Sistema informativo gestionale per il recupero e la ridistribuzione di beni e di alimenti invenduti, per la prevenzione delle situazioni di emergenza e di marginalità sociale espresse dalla carenza di bisogni essenziali.

METODOLOGIA \

l'approccio metodologico Living Labs

In sintonia con l’approccio Living Lab, si farà riferimento alla metodologia UCD (User-Centered Design), composta da una serie di differenti tecniche e attività interattive che consentono di sviluppare prodotti che, nell’interazione uomo-macchina, tengano conto, fin dalle prime fasi di ideazione, dei bisogni, delle aspettative e delle possibili limitazioni dell'utente finale. Tale tecnica trova efficace applicazione soprattutto per migliorare la creazione di portali e/o di applicazioni web based, rendendoli effettivamente adeguati alle esperienze e ai casi d’uso degli utenti.
Il metodo UCD si articola nelle seguenti fasi progettuali:

  • 1. Analisi dei requisiti utente;
    2. Progettazione concettuale, Prototipi e valutazione;
    3. Progettazione e realizzazione;
    4. Valutazione usabilità;
    5. Lancio e manutenzione.

  • Analisi dei requisiti utente: Durante tale fase il team di progetto provvederà a definire gli obiettivi che il sistema deve possedere per rispondere ai bisogni dell’utente. Per questo, saranno definite le esigenze degli utenti e i requisiti di usabilità (intesa come misura di efficacia, efficienza e soddisfazione con la quale gli utenti raggiungono i requisiti desiderati), rilevabili da interviste e sondaggi. Saranno definite le linee guida per la realizzazione dell’interfaccia utente e, per la parte WEB, la rispondenza ai criteri di accessibilità.

    Progettazione concettuale: Per delineare una progettazione di alto livello, il team di progetto e quello di sviluppo creeranno simulazioni visive (mock-up) e/o interattive del sistema (prototipi). Tali rappresentazioni costituiranno la base attraverso cui i focus group potranno valutare il front-end e le funzionalità di dettaglio delle procedure. I risultati ottenuti costituiranno il feed-back per il team di progetto e quello di sviluppo, attraverso cui delineare e/o migliorare i prototipi; tale processo sarà reiterato fino a quando il progetto e gli obiettivi di usabilità non siano soddisfatti.

    Progettazione e realizzazione: Attraverso questa fase il team di progetto e quello di sviluppo provvederanno a rivedere e migliorare l’interfaccia utente, utilizzando codice conforme agli standard e adeguato alle norme sull’accessibilità.

    Valutazione usabilità: I focus group verificheranno il grado di usabilità del sistema definitivo realizzato. In funzione dei risultati, il team di progettazione e quello di sviluppo miglioreranno il sistema definitivo, reiterando il processo fino al raggiungimento degli obiettivi di usabilità.

    Lancio e manutenzione: Il team di progettazione provvederà a stilare la documentazione finale ed a recepire il feedback da parte degli utenti e degli altri stakeholders, in modo da migliorare il sistema finale rilasciato.